Il Real Madrid perde la pazienza: scatta la denuncia

I blancos pronti alle vie legali, Vazquez: "Invidia nei nostri confronti"
15.04.2018, 15:32 - letto 3757 volte Social

"Ai blancos non sono andate giù le numerose accuse di "furto" dopo il rigore concesso da Oliver contro la Juventus nel ritorno dei quarti di Champions League al Bernabeu. Già sabato, nella conferenza stampa pre-Malaga, Zinedine Zidane aveva espresso tutto il suo disappunto dicendo apertamente di essere "indignato" e ora la società di Florentino Perez potrebbe fare un ulteriore passo. 

Secondo quanto riferisce il quotidiano spagnolo ABC le merengues starebbero pensando di portare in tribunale quanti, soprattutto tra i media ma non solo, continueranno a parlare di rapina mettendo in dubbio l'onore e l'onestà del club. 

"Era calcio di rigore, molti ne stanno ancora parlando. Ne stanno discutendo più in Spagna che in Italia, ma non c'è alcun dubbio a riguardo" sostiene intanto Lucas Vazquez, protagonista del discusso penalty. Il 26enne spiega così le polemiche: "Le persone sono gelose che il Real Madrid abbia raggiunto le semifinali per l’ottava volta consecutiva. Si è creata un’invidia e una corrente anti madridista con la quale dobbiamo imparare a convivere. Molte persone sono felici dei nostri fallimenti”.

L'ala si sofferma quindi su Buffon e sul sorteggio delle semifinali: "È abbastanza maturo da sapere ciò che dice. Il Bayern è uno dei club più grandi d'Europa, sarà una bellissima partita. James Rodriguez è un amico, ma spero che non raggiunga la finale". In Baviera invece pregustano la rivincita dopo l'eliminazione di un anno fa..."
A rivelarlo è Premium Sport.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.