Torricelli: "Troppa tattica nel calcio, ne risentono i difensori"

13.02.2018, 14:07 - letto 112 volte Calcio

Si avvicina sempre di più il calcio d'inizio di Juventus-Tottenham. In diretta su RMC Sport, durante il contenitore pomeridiano 'Maracanà', ecco l'analisi della gara di Champions League di Moreno Torricelli, ex difensore bianconero:

Come si marca Kane? Non c'è più la marcatura a uomo...
"Ormai si difende sempre da reparto, ma quando hai davanti a te giocatori fortissimi, come Kane, uno dei due centrali gli starà sempre vicino in ogni zona del campo. Sarà importante anche l'aiuto dei centrocampisti: se porteranno pressione alta, allora anche la difesa ne trarrà beneficio".

I trequartisti del Tottenham:
"La differenza la faranno i loro tre trequartisti, che negli spazi aperti diventano letali. La Juventus dovrà interpretare al meglio la gara. Si giocherà sui 180', sarà tosta per la Juventus qualificarsi. Questa sera mi accontenterei anche dell'1-0".

L'evoluzione dei difensori nel calcio di oggi...
"La vecchia marcatura a uomo fa ancora la differenza. Io mi sono dovuto evolvere alla zona, ma senza le basi tradizionali mi sarei trovato in difficoltà. Ora si cura più l'aspetto tattico che l'uno contro uno e questo va a discapito del giovane difensore, che dovrebbe iniziare a lavorare da solo prima di pensare a difendere di reparto".

Passiamo alla lotta Scudetto. Dov'è cresciuto il Napoli?
"Quest'anno fa la differenza nelle partite sporche, quando crea meno occasioni, non gioca benissimo, ma riesce comunque a portare a casa la vittoria. La squadra di Sarri è cresciuta nella consapevolezza di poter vincere il campionato".

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.