Le parole di Maracanà: Nela, Alberto Sordi e Cagni vs Piccari

28.05.2018, 17:23 - letto 1514 volte Calcio

Le parole di Maracanà in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 17. 
Ecco quello che è successo nella puntata del 28 maggio 2018.

Il primo a parlare è stato Sebino Nela nella rubrica 'L'Ora del Campione', l’ex difensore della Roma prova a dipingere uno scenario di mercato." Se Milinkovic e Anderson portano nelle casse della Lazio quasi 200 milioni, il club ci deve pensare. Con queste operazioni può pianificare un mercato di assoluto livello nonostante due cessioni importanti". Lotito ringrazia e conta. 

Ma Sebino oggi è in forma, come quando volava sulla fascia, e allora prova anche a fare trattative: “Se avessi 150 milioni da spendere tra Milinkovic e Icardi sceglierei l’argentino. Maurito è un attaccante straordinario.” Spalletti seccato gli canta una canzone di Alberto Sordi. “Te c’hanno mai mandato a quel paese”.

Dopo Nela a prendere la scena è lo scatenato Stefano Impallomeni che suggerisce un giocatore ad Allegri: “Mi aspetto Cavani alla Juve è più facile da prendere rispetto a Morata.” Il Dg Marotta stizzito risponde: “È facile fare le operazioni con i soldi degli altri.” Bufera a Maracanà…

Il Calcio Mercato tiene banco e allora ci pensa Paolo Bargiggia di Mediaset: “Higuain e Dybala sono cedibili.” Marotta ascolta e pensa alle cifre. 

Il finale è dedicato alla tattica: “ In Inghilterra si gioca palla lunga e pedalare. Sarri troverà difficoltà, se non si adatta è un problema.” Le parole di Cagni fanno imbufalire Marco Piccari che preferisce non replicare, mentre Vincenzo Marangio taglia corto e saluta tutti. Domani è un altro giorno.

Disponibile su
Live
16:05

Parole di Calcio
ora in diretta!
17:05

2 In Fuorigioco
19:05

MC Sport Football Club A Tutto Napoli
20:05

MC Sport Live Show
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.