Sconcerti: "Dybala terzino no. Allegri? Me la prendo con Szczęsny"

20.02.2019, 23:58 - letto 580 volte Calcio

Mario Sconcerti - nota firma del panorama giornalistico italiano - a RMC Sport ha analizzato il 2-0 dell'Atletico Madrid contro la Juventus

Vittoria netta dell'Atletico?
"Bella vittoria, netta e stretta, visti i due interventi del VAR. La Juventus è stata poche volte in partita, solo con un tiro di Ronaldo su punizione. È una cosa seria, è la terza sconfitta in 7 partite in Champions: questo non può non far riflettere. Atletico squadra impressionante per quanto riesce a correre per tutta la durata della partita, oggi non è mai andato in difficoltà".

L'Atletico ha dominato a centrocampo....
"Sì, sono d'accordo. Simeone ha voluto vincerla lì, rinunciando a giocatori di qualità come Correa per far giocare quelli più muscolari come Thomas. Ha scelto una squadra obbediente, che poteva essere manovrata dalla panchina più del solito. C'era una superiorità non solo numerica, ma anche fisica e di accelerazione".

Sulle critiche ad Allegri:
"Mi sembra una sciocchezza piena quella di dare la colpa all'allenatore. Siamo al suo quinto anno, non è che sia nato ieri. Ha vinto Scudetti anche altrove. A volte si può dire semplicemente che si è perso perchè l'avversario è stato più forte. In campo ci vanno 14 giocatori, perchè me la devo prendere solo con Allegri? Szczęsny era disteso a terra a destra mentre Godin calciava".

Su Ronaldo:
"La champions non si compra. Ronaldo di Champions ne ha vinte 5, più del doppio di quante ne ha vinte la Juventus dal '50. Il problema quindi non è lui, semmai è la Juventus". 

Dybala fa fatica a salire di livello?
"Se lo fanno giocare terzino sì. Il Dybala tuttocampista è un errore, non è il suo mestiere. Un tuttocampista è chi non sa fare bene le cose. È uno degli effetti collaterali dell'arrivo di Ronaldo, che è stato un affare essenzialmente economico. Ma Dybala lo soffre, non ha più segnato con lui". 

Cosa dovrà fare la Juventus al ritorno?
"Trovare personalità e una squadra equilibrata. Il resto tocca all'anima dei giocatori".

Sull'eliminazione della Lazio:
"Il Siviglia è più forte della Lazio, l'ha dimostrato in due partite. Ci sta che la 6° squadra del campionato italiano possa essere eliminata dalla 4° in Spagna".


Mario Sconcerti, opinionista RMC Sport, a commento del ko della Juve a Madrid contro l'Atletico. In studio Lorenzo Di Benedetto.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.