Ulivieri: "Ventura? Dette delle inesattezze"

30.05.2018, 21:27 - letto 139 volte Calcio

Il presidente dell'Associazione allenatori Renzo Uliveri, a margine della presentazione a Coverciano dell'evento 'The Coach Experience', ha parlato di Ventura e della situazione dell'AIAC:

“Sono stato l’unico a difendere Ventura, anche il giorno dopo la disfatta con la Svezia. Lo stimavo e lo stimo ancora, se fossi un presidente lo andrei subito a prendere per il mio club. Se si è sentito delegittimato? Sono state dette delle inesattezze. Io avevo compiti dirigenziali per delega presidenziale. Come direttore tecnico avevo proposto Lippi, che ci ha portato a vincere i Mondiali nel 2006, ma poi si è deciso di fare a meno di questo ruolo. Avrei potuto pensare di farlo io, ma non ne sarei stato capace. A Ventura glielo ho detto che sarei stato a sua disposizione, a patto che mi avesse chiamato come qualche volta è successo”.

La posizione dell’AIAC:
“Noi siamo gli unici ad essersi adoperati affinché il commissario non venisse. Gli unici che abbiano detto qualcosa anche contro il CONI. Non chiamateci per mandarli via. La valutazione del lavoro del commissario? L’ho conosciuto, è un uomo di sport e qualcosa di importante è stato fatto. Ha ancora tempo per fare altre cose”.

Disponibile su
Live
07:05

Teste di Calcio
ora in diretta!
09:05

L'Edicola RMC Sport
09:45

Caffè bollente
10:05

Linea Diretta
11:05

Al VAR dello Sport
12:05

RMC Sport Football Club Stile Juventus
13:05

RMC Sport Maracanã
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.